BOOKS a Bologna

Il MAMbo presenta la prima edizione del festival dedicato ai libri d’arte e d’artista con quaranta espositori e otto focus espositivi, tra cui Luigi Ghirri, Irma Blank e Giorgio Maffei.

Claudio Parmiggiani, Astrazione, 1968

Danilo Montanari, titolare dell’omonima casa editrice ravennate con oltre 700 volumi pubblicati in collaborazione con i principali artisti italiani e internazionali – Mario Schifano, Sol Lewitt, Jannis Kounellis, Joseph Kosuth per citarne alcuni- in collaborazione con il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, nelle vesti del suo direttore artistico Lorenzo Balbi, presenta la prima edizione di BOOKS, il festival dedicato ai libri d’arte e d’artista a cura che si terrà negli spazi della Sala delle Ciminiere del museo da venerdì 26 a domenica 28 maggio 2023.

“All’interno della Sala delle Ciminiere – spiegano gli organizzatori – troveranno spazio otto focus espositivi: dalla presentazione di tutti i libri d’artista di Franco Vaccari ai 5 libri nati negli anni Settanta dalla collaborazione tra Claudio Parmiggiani e Mario Diacono; dai libri in edizione limitata di Paolo Ventura a tutti i libri curati da Luigi Ghirri durante la sua attività di artista e fotografo; dai libri d’artista di Daniela Comani dagli anni Novanta a oggi fino a una selezione della produzione di Jacopo Benassi e a un omaggio postumo all’artista Irma Blank, scomparsa pochi giorni fa. Un focus monografico sarà inoltre riservato a Giorgio Maffei, con circa 50 libri da lui curati: libri sui libri, dedicati alla produzione di maestri come Bruno Munari, Alighiero Boetti e Sol LeWitt”.

Paolo Ventura BOoks 2023

L’evento, cui parteciperanno circa quaranta espositori, librai ed editori del settore, italiani e internazionali, con progetti sul libro d’arte, nasce dall’esigenza “di non disperdere l’eredità di due manifestazioni fondamentali del settore – Artelibro, il Festival del Libro d’Arte che si è svolto a Bologna dal 2003 al 2014, e FLAT – Fiera Libro Arte Torino, appuntamento internazionale che ha animato il capoluogo piemontese dal 2017 al 2019”: il programma prevede talk e conversazioni e la lectio di Anne Moeglin-Delcroix, autrice di Esthétique du livre d’artiste (1997), noto saggio che dalla sua prima edizione si è affermato nel mondo come studio di riferimento sull’argomento.

Mario Diacono, Claudio Parmiggiani, Annunciazione, 1977

La prima edizione del Bologna art books festival si avvale di un comitato scientifico composto da Silvia Alessandri, Mario Diacono, Liliana De Matteis e Giovanna Pesci; l’ambiente sonoro che accompagnerà il festival è realizzato da Carolina Martines.

LINK
Andrea Campo
Torna in alto